RICERCA PRODOTTI : {{query}}

{{errore}}
giovedý 23 novembre 2023

News - Progetto salute donna 2023

News

Una nuova prestazione della Fondazione Enasarco per prevenire gravi e ricorrenti patologie femminili. Domande entro il 31 dicembre

 

Questa nuova prestazione, introdotta dalla Fondazione Enasarco, aiuta l’agente donna nella prevenzione di patologie gravi e ricorrenti, in particolare attraverso esami che consentano lo screening di tumori tipicamente femminili.

Budget 2023
La Fondazione mette a disposizione 300 mila euro per questa prestazione. 

Info utili
Il contributo è erogato per i seguenti screening:

  • Pap test
  • Ecografia transvaginale
  • Ecografia mammaria
  • Mammografia
  • Test HPV (o DNA HPV Test)
  • Colposcopia.
  • Visita ginecologica propedeutica ad uno o più dei test di cui sopra.

 

A chi spetta
Alle donne agenti in attività che effettuano degli esami per prevenire alcune gravi e ricorrenti patologie femminili.  

Requisiti
Alla data della domanda, è necessario avere i seguenti requisiti:

  • essere un’iscritta in attività, con almeno un rapporto di agenzia attivo;
  • avere un’anzianità contributiva di almeno 4 trimestri (coperti esclusivamente da contributi obbligatori e non inferiori al minimale) anche non consecutivi negli ultimi due anni. Nel caso in cui tale requisito non risulti posseduto dal richiedente a causa del mancato pagamento dei contributi obbligatori da parte della propria impresa preponente, al solo fine di tale prestazione assistenziale, il requisito si considera posseduto se la ricorrenza dell’obbligo contributivo è attestata da documentazione certa e definitiva, già in possesso della Fondazione, e laddove lo stesso non sia stato contestato o non sia più contestabile.


Le domande presentate con allegato il modello Unico PF2022 attestante un reddito lordo per l’anno 2021 non superiore a 43.200,00 euro saranno evase prioritariamente.

Quanto spetta
Il contributo è pari al 80% della spesa sostenuta, nel limite massimo di Euro 700.

Domanda
È possibile inviare la richiesta esclusivamente online, attraverso l’area riservata inEnasarco

N.B: La richiesta per il contributo deve essere prenotata online, tramite l’apposito applicativo nell’area inEnasarco: tale prenotazione costituisce titolo per l’assegnazione del contributo secondo l’ordine cronologico di arrivo, nei limiti del budget annuale. 

Documentazione
Le iscritte dovranno allegare la seguente documentazione:  

  • copia della fattura intestata al richiedente attestante una o più analisi sostenute;
  • copia del modello Unico PF 2022 presentato dall’iscritta per i redditi percepiti nel 2021, unitamente alla ricevuta di avvenuta trasmissione rilasciata dall’Agenzia dell’Entrate. N.B: Se non sono stati percepiti redditi nel 2021 o se non c’è obbligo di presentare la dichiarazione, deve essere inviata un’autocertificazione completa di documento di identità valido e con l’indicazione dei redditi imponibili IRPEF percepiti nel 2021.

 

Scadenza
Le domande dovranno essere presentate entro il 31/12/2023. Le domande pervenute oltre i limiti di stanziamento annuo possono, in ordine cronologico, beneficiare dell’assegnazione di eventuali contribuzioni residuali per effetto di rinunce o di mancato riconoscimento di domande presentate in precedenza o di integrazione del budget.

L’Ufficio della Fnaarc-Confcommercio di Vicenza è a completa disposizione dei soci per fornire supporto nella compilazione della domanda 0444-964300.

Condividi su Facebook Condividi su LinkedIn Stampa pagina